Organizzare il dopo trasloco

10 Set

2018

By / Bianchi Sandro Traslochi

Come organizzare il “dopo trasloco”

L’organizzazione è la chiave per superare con brillantezza il “prima”, il “durante” e il “dopo” trasloco e noi vogliamo darti alcuni spunti per aiutarti a gestire al meglio quest’ultima fase.

Ultimati il montaggio e la disposizione dei mobili, la ditta di traslochi a cui ti sei affidato ha terminato il proprio lavoro ma a te rimangono una serie di attività da gestire che richiedono ancora una buona dose di energia da parte tua.

Stiamo parlando delle pulizie da fare, degli scatoloni da aprire e della disposizione del loro contenuto dentro e sopra i mobili che i traslocatori hanno già disposto nelle stanze, secondo le tue indicazioni.

Innanzitutto verifica fin dal tuo arrivo nella nuova abitazione che tutto funzioni a dovere. Quindi accertati che acqua, prese di corrente e riscaldamento non abbiano problemi.

Il primo giorno ti consigliamo di dedicarti alle pulizie generali di quegli ambienti che non puoi evitare di utilizzare fin da subito come il bagno, la camera in cui dormirai ed eventualmente la cucina, nel caso in cui tu avessi intenzione di cucinare, invece che di adottare altre soluzioni per il pranzo e la cena.

Secondo le tue richieste, la ditta avrà riposto gli scatoloni in un’unica stanza o li avrà già divisi nelle camere in base al loro contenuto. Si tratta dei due criteri organizzativi alternativi che ti consigliamo di adottare e che ti guideranno nella fase successiva del dopo trasloco che riguarda la sistemazione degli oggetti.

Nel primo caso, quindi se hai riunito tutti gli scatoloni in un’unica stanza, accertati di non lasciare dietro agli altri quelli che ti servono nell’immediato.

Il vantaggio di questo criterio è che in casa ci sarà meno disordine perchè tutto sarà concentrato in un’unica stanza, ma potrebbe essere difficile accedere agli scatoloni più lontani. Ecco perchè è fondamentale che tu abbia deciso in anticipo in che ordine procedere all’apertura di ognuno di essi.

Come dicevamo all’inizio, l’organizzazione è la chiave.

Se avrai deciso di utilizzare questo metodo significa che procederai con la disposizione degli oggetti seguendo il “criterio dell’urgenza”, quindi aprirai prima gli scatoloni con il contenuto che ti servirà fin dai primi giorni.

Se invece avrai deciso di dividere gli scatoloni per camera allora procederai nella sistemazione della casa stanza per stanza, al termine di una inizierai con un’altra. Questo metodo potrebbe fare al caso tuo se hai traslocato nel periodo di ferie, quindi hai a disposizione molti giorni per sistemare buona parte del contenuto degli scatoloni, o nel caso in cui tu abbia poche scatole da aprire.

Indipendentemente dal metodo che utilizzerai per organizzare il tuo dopo trasloco noi ti consigliamo di preparare sempre degli scatoloni da tenere separati e a portata di mano con tutto l’occorrente per i primi tempi e di mettere dentro a questi anche i documenti più importanti. In questo modo sarai operativo fin da subito e non impazzirai a cercare degli oggetti che ti occorrono.

In entrambi i casi è probabile che rimarrà sempre qualche scatolone mezzo pieno e quindi vorrai riunirne il contenuto per recuperare spazio e ordine. Ricorda ancora una volta che l’organizzazione gioca un ruolo fondamentale, quindi tieni traccia del contenuto dei nuovi scatoloni così come hai fatto la prima volta che hai imballato i tuoi oggetti personali.

Come vedi anche il dopo trasloco richiede un certo impegno e sforzo da parte tua. Le energie con cui giungerai a questa fase dipenderanno dallo sforzo complessivo che avrai fatto fin dai primi mesi dell’organizzazione del tuo trasloco.

Sicuramente un trasloco fai da te è molto più impegnativo in termini di tempo e di energie fisiche e mentali che dovrai impiegare rispetto ad un trasloco affrontato insieme ad una ditta specializzata.

 

Se desideri valutare il servizio e considerare i vantaggi di affidarti a dei professionisti del trasloco richiedici un preventivo gratuito e senza impegno!

Bianchi Sandro Traslochi